sabato 26 aprile 2014

Gioiello recuperato

Non vedevo l'ora di dedicarle un post...guardate che bella. Questa vecchia macchina da cucire mi è tanto familiare.Ormai ha terminato i suoi punti, e da tanti anni è diventata un prezioso pezzo d'arredamento che  occupa un posto speciale, in un angolo del soggiorno nella casa di mia madre. L'ha ricevuta in dono tanti anni fa, quando venne recuperata in un polveroso garage accatastata insieme a tanta roba da buttare via. La mamma, da brava sarta, ha pensato che fosse un sacrilegio e così.... via con panno e olio di gomito, sotto uno strato di polvere era custodito uno splendore.
Non ho idea del periodo a cui appartenga, sicuramente avrebbe tante storie da raccontare, quante mani l'avranno utilizzata..mani preziose avranno realizzato antichi pregiati lavori, di quelli senza tempo che durano più di una vita, proprio come lei, la vecchia Singer ancora qui a far parlare di sé.....


6 commenti:

NaryNuvole ha detto...

Ciao Marina, ti ringrazio della tua visita e ricambio con molto piacere!!
Ho visto che hai aperto da poco questo blog dove ti seguirò volentieri.Sei molto brava!!Ho sfogliato anche l' altro tuo blog e ti faccio i miei complimenti per i tuoi gioielli veramente belli e raffinati!!!
Un saluto e.... a presto!

Marina ha detto...

Ciao Annarita;) benvenuta anche a te e grazie per i complimenti...questo blog è stato un po' un azzardo dopo una lunghissima meditazione a riguardo...speriamo bene..a prestissimo :)

kilara ha detto...

Che bella!Anche mia nonna ce l'aveva uguale.Ora ce l'ha mia zia,ma se i miei cugini non dovessero volerla non gli permetterò certo di buttarla!!!

Marina ha detto...

Buttarla??? Portatela via :) ...ora sono ricercatissime. Ne ho visto due in un negozio dell'usato non hai idea del valore che stanno assumendo...

Pinuccia ha detto...

Hai risvegliato in me un ricordo bellissimo......l'aveva anche la mia mamma che poi l'ha sostituita con una più moderna.Che peccato non averla tenuta ma allora non si immaginava che......sarebbero diventate dei pezzi unici e fantastici.
Complimenti alla tua mamma.
Un abbraccio per una buona serata

Marina ha detto...

Grazie Pinuccia! Anche mia mamma ne aveva una, quando da ragazza iniziò a lavorare come sartina, i sarti della città dove tuttora abitiamo le portavano a casa i pantaloni da uomo pronti da cucire a macchina. Un lavoro certosino che lei eseguiva con precisione e con accurate rifiniture, erano gli anni 50, e gli abiti si facevano a mano. Anche lei sostituì la sua macchina con un moderna..quindi puoi immaginare perché ha voluto questa...buona serata anche a te...