lunedì 9 giugno 2014

My acient roses

Oggi non vi mostrerò uno dei miei lavori, a parte le fotografie, ma vi renderò spettatori di un'opera d'arte che solo la natura è in grado realizzare. 



Durante tutto il mese di Maggio, la protagonista, tra i fiori del mio terrazzo è stata lei
, bellissima rosellina gialla dai tanti boccioli, della quale ignoro il nome, ma che ho battezzato appunto, come rosa di Maggio poiché è rimasta fiorita solo in quel periodo.
I boccioli, da prima di color giallo intenso, sono andati via via sbiadendosi sino a iniziare ad avere della piccole macchie disidratate e marroni




A questo punto mi aspettavo che i petali cadessero e lasciassero scoperte le bacche, che di solito non taglio mai sino all'autunno, quando si colorano di un bel rosso intenso e sono meravigliose per essere utilizzate per creare composizioni floreali, ghirlande ecc...
Ma invece, inaspettato è arrivato il caldo vento di levante. E si... proprio caldo...qui vicino alla costa sud occidentale della Sardegna, il vento di levante arriva bollente dopo aver attraversato la pianura del Campidano, dove durante il suo tragitto trasporta il calore della terra e sfoga impetuoso verso il mare...il vento dell'est che nel nostro idioma si definisce " bentu e soli ", vento del sole...e questo la dice tutta, in piena estate può essere una catastrofe, le temperature salgono parecchio e la criticità per gli incendi diventa elevata...



A parte il caldo intenso di questi giorni, il vento di levante mi ha fatto un bel regalo, ha innescato un rapido processo di essiccazione del tutto naturale, così che le roselline ad una ad una nel giro di tre giorni hanno assunto questo meraviglioso aspetto.



Hanno perso solo pochi petali e non coglierò le bacche in autunno ma continueranno a esistere, dopo la metamorfosi, oltre il mese di maggio.



Io ne sono assolutamente entusiasta, magari le userò per qualche creazione, per il momento mi hanno consentito di fare delle belle foto, e per non sciuparle le ho riposte dentro un vaso di vetro, in bella mostra su una mensola del mio bagno.


Prima sul terrazzo ora qui, continuano a essere protagoniste tra profumi e conchiglie.

MARINA




14 commenti:

Any ha detto...

Certo che è un peccato non poter godere di più di queste meraviglie. Ma anche così asciutte direi che sono bellissime!

Tante Mali ha detto...

Ciao Marina,
so beautiful, you have your late spring conservated!!! The look great!
Thank you so much for your visit! Wonderful to have you around!
All the best
Elisabeth

Marina ha detto...

Grazie Any, le adoro anche così ;)

Marina ha detto...

Thank a lot Elisabeth, I love them ;)

NaryNuvole ha detto...

Sono diventate bellissime ,hanno preso delle sfumature davvero particolari!Bella anche la composizione nel vaso!!
Buona serata
Annarita

Marina ha detto...

Grazie Annarita, dal vivo sembrano finte...di carta...talmente son belle...

kilara ha detto...

Che belle,sembrano farre di carta crespa!!!
Il vento bollente diciamo che non mi manca!!Mi accontento del fon!!

Marina ha detto...

Hai detto bene Francy, sembra di avere un fon sempre acceso...anche oggi pomeriggio caldissimo...

Marina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
María ha detto...

Son una belleza preciosas , metidas en ese tarro de cristal. Mil besicos amiga

Marina ha detto...

Muchas gracias Maria....besos...

Marina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Elisa ha detto...

Ciao Marina
ti seguo sempre con piacere! Ho pensato di farti un regalo! Passa da me: http://illaboratoriodieli.blogspot.it/2014/06/un-altro-premio.html

A presto e un abbraccio!
Eli

Marina ha detto...

Elisa grazie di cuore ....appena ho un minutino faccio il post...buon fine settimana...