My acient roses

By Marina - 18:58

Oggi non vi mostrerò uno dei miei lavori, a parte le fotografie, ma vi renderò spettatori di un'opera d'arte che solo la natura è in grado realizzare. 



Durante tutto il mese di Maggio, la protagonista, tra i fiori del mio terrazzo è stata lei
, bellissima rosellina gialla dai tanti boccioli, della quale ignoro il nome, ma che ho battezzato appunto, come rosa di Maggio poiché è rimasta fiorita solo in quel periodo.
I boccioli, da prima di color giallo intenso, sono andati via via sbiadendosi sino a iniziare ad avere della piccole macchie disidratate e marroni




A questo punto mi aspettavo che i petali cadessero e lasciassero scoperte le bacche, che di solito non taglio mai sino all'autunno, quando si colorano di un bel rosso intenso e sono meravigliose per essere utilizzate per creare composizioni floreali, ghirlande ecc...
Ma invece, inaspettato è arrivato il caldo vento di levante. E si... proprio caldo...qui vicino alla costa sud occidentale della Sardegna, il vento di levante arriva bollente dopo aver attraversato la pianura del Campidano, dove durante il suo tragitto trasporta il calore della terra e sfoga impetuoso verso il mare...il vento dell'est che nel nostro idioma si definisce " bentu e soli ", vento del sole...e questo la dice tutta, in piena estate può essere una catastrofe, le temperature salgono parecchio e la criticità per gli incendi diventa elevata...



A parte il caldo intenso di questi giorni, il vento di levante mi ha fatto un bel regalo, ha innescato un rapido processo di essiccazione del tutto naturale, così che le roselline ad una ad una nel giro di tre giorni hanno assunto questo meraviglioso aspetto.



Hanno perso solo pochi petali e non coglierò le bacche in autunno ma continueranno a esistere, dopo la metamorfosi, oltre il mese di maggio.



Io ne sono assolutamente entusiasta, magari le userò per qualche creazione, per il momento mi hanno consentito di fare delle belle foto, e per non sciuparle le ho riposte dentro un vaso di vetro, in bella mostra su una mensola del mio bagno.


Prima sul terrazzo ora qui, continuano a essere protagoniste tra profumi e conchiglie.

MARINA




  • Share:

You Might Also Like

14 commenti